sabato 22 ottobre 2016

E ANCORA .... CASTAGNE ....

... è più forte di me...
... con l'arrivo dell'autunno come fossi un abitante del bosco...
... non posso fare a meno di far scorta dei suoi frutti prima che arrivi l'inverno ....
... e allora ... castagne...


... ed ancora ... castagne ...


... che in gran parte finirò per regalare ...

7 commenti:

  1. Risposte
    1. ... mai provato...
      ... mi sa che è complicato ...
      ... o no??

      Elimina
  2. Come ti invidio!! Negli anni scorsi andavo anche a castagne, organizzando però una gita ben specifica (non abito per nulla vicino ai colli...) fino ai colli bolognesi in un boschetto demaniale. Purtroppo, anno dopo anno, era sempre più difficile organizzare la gitarella autunnale... incastrare tutti gli impegni, insieme al meteo che talvolta era brutto, è stato sempre più difficile e ora sono un paio d'anni che non riusciamo ad andare. E le castagne mi tocca comprarle al supermercato... ma non è la stessa cosa, sono buone certo, ma manca la soddisfazione di averle raccolte, di aver fatto scorta per l'inverno con le proprie mani. Questo è metà del loro gusto speciale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... meglio non perdere abitudini e tradizioni ...
      ... dopo un po' si dimenticano e non vengono più tramandate...
      ... e un bosco o un prato diventano solo macchie verdi che si osservano dal finestrino dell'auto andando al lavoro...

      Elimina
  3. Ahh che invidia, quassù non ci sono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... scendi ...
      ... raccogli ...
      ... risali ...

      Elimina
    2. Guarda sarebbe proprio da fare tanto buone sono le castagne!

      Elimina