martedì 13 novembre 2018

DECIMA FATICA


... Questi è Caco...
... che sotto il sasso di monte Aventino ...
... di sangue fece spesse volte laco...



... beh non ho fatto le stesse fatiche...


... ma comunque arrampicarsi non è stato semplice...
... e, anche per me, non sarà l'ultima fatica ...


... direi comunque ottimo raccolto ...


4 commenti:

  1. Bellissimi! E buonissimi, li adoro...ma da qualche settimana il mio rapporto con i cachi è cambiato, purtroppo. Li ho sempre mangiati. Quest'anno dopo averne mangiato uno sono stata malissimo con dolori fortissimi di stomaco durati qualche ora, brividi di freddo, sudorazione. Non avevo collegato il malore al fatto di aver mangiato il cachi perché lo avevo mangiato dopo il pasto e perché l'ho sempre mangiato senza problemi.

    Dopo qualche giorno mangio un altro cachi e lo stesso problema, dolori fortissimi allo stomaco che mi obbligano a mettermi a letto. Anche allora nel mio pensiero nessun collegamento al cachi.

    Ma un giorno dopo un allenamento affamata "azzanno" un cachi, dopo circa un'ora gli stessi dolori forti, allora capisco che è il cachi a farmi stare male. Non l'ho mangiato per un po', ma ieri ho voluto fare una prova, ne ho mangiata una sola fettina e poi senza pensarci sono uscita. Dopo una quarantina di minuti inizio a sentirmi male, ero per strada e sono stata costretta a sedermi, temevo di non riuscire a tornare a casa!

    Ma si può essere allergici al cachi? Ieri sera mi sono messa a cercare su internet ma non ho trovato niente. Speriamo passi.

    Mangiane pure per me :-).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... ma non li avrai mica mangiati acerbi??
      ... o forse è un intolleranza o un'allergia...
      ... fatto sta che non te li posso offrire...

      Elimina
  2. Bellissimo frutto, belle foto, che sembrano venire dal passato, vintage, direi. Ma il caco, il suo colore, è vintage da sempre, e pure molto buono, sì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... generoso e non richiede alcun trattamento...

      Elimina